sabato 24 agosto 2013

LO SFOGO DI MAURIZIO TIOZZO: MAI PIU' ONE FESTIVAL LOVE A CHIOGGIA

L'intervista sopra riportata è una sintesi della conferenza stampa di questa mattina tenutasi al Park, oltre a Maurizio Tiozzo c'era anche Andrea Manzo dell'associazione culturale CominicArte uno dei cinque che ha organizzato L'ONE LOVE FESTIVAL e il tecnico che ha curato tutta la parte relativa alle autorizzazioni e alle prescrizioni. Premesso che più che una conferenza stampa ci è sembrato più uno sfogo nei confronti del blog chioggia azzurra con dei precisi riferimenti ai commenti anonimi di cui fremo alcune precisazioni in seguito ci sembra di poter affermare che il motivo per cui gli organizzatori del festival hanno, ancora una volta, voluto tornare sull'argomento che ha suscitato un discreto fuoco di polemiche sia stato più che altro in buona fede per assicurare che non c'era nessuna mancanza di rispetto nei confronti delle forze dell'ordine sulle quali lo stesso Maurizio Tiozzo ha ribadito tutta la stima e il rispetto. Il messaggio che, a nostro avviso, gli organizzatori vogliono lanciare è che su Chioggia e Sottomarina manca una regia che dovrebbe essere composta da tutti gli attori: amministrazione ( in senso esteso) operatori turisti, attività economiche ed associazioni per programmare insieme c'è anche una critica verso l'aspetto della burocrazia che colpisce gli uffici e che però sembra più " virulenta" ( è un termine nostro non usato durante la conferenza) a Chioggia piuttosto che in quel di Jesolo che di Bibione o Canicattì. Nel contesto di CHIOGGIA AZZURRA, il ns blog, la critica espressa con la massima cortesia è stata quella di permettere il commento in forma anonima, quindi ci sentiamo di rispondere pubblicamente dicendo che: E' vero che consentire il commento in forma anonima potrebbe essere pregiudizievole nei confronti dei soggetti criticati, che in certi casi, ammettiamolo, sono stati bersagliati, però noi crediamo che in una democrazia avanzata quale è la nostra, con tutti i suoi pregi e i suoi difetti, dare la possibilità di commentare in forma anonima dà più libertà altrimenti , diciamocelo chiaramente, pochissimi sarebbero gli interventi. E' giusto? E' sbagliato noi rispettiamo le opinioni di tutti, se vogliamo confrontarci però ci sono anche altre realtà, per esempio tripadvisor che consente i commenti anonimi, è sicuro che ci sono recensioni scritte ad hoc per favorire o SFAVORIRE certi locali, è però sicuramente vero che si riesce ad avere una percezione più vera della realtà. Con questo tutti facciamo errori, forse anche noi, assolutamente in buona fede, magari qualche commento, forse, sarebbe stato opportuno vagliarlo con più attenzione però, crediamo però che se si fa un bilancio dell'attività generale del blog sia ben di più gli aspetti positvi che quelli negativi. Detto questo invitiamo TUTTI anche chi ha dei ruoli ad interpretare l'intervista allegata con gli occhi della buonafede con la quale dovremmo noi tutti valutare qualsiasi atto e non con altri, ci sembra che offrirsi alle ns telecamere e di volersi guardare negli occhi sia stato un atto di assoluta onestà intellettuale di cui, tutti, dobbiamo darne atto.

7 commenti:

  1. Se la gente dovesse venire a Sottomarina solo per il mare il turismo soccomberebbe, perché il mare non è quello della Sardegna, ne di altri posti più limpidi. Per cui se non si potenzia l'entroterra con sagre, eventi musicali, manifestazioni per i più giovani, Sottomarina non esisterebbe più! Con questo non voglio criticare nessuno, tanto meno il mare, che è questo e bisogna accontentarsi. I giovani vanno al mare per divertirsi a volte il mare non lo vedono per giorni, (Ibiza, Barcellona, ecc.) per cui è vitale potenziare iniziative a favore dei giovani perché senza di loro non vengono ne genitori ne nonni ne nessun altro, per cui avanti e coraggio a fare di Sottomarina una capitale del divertimento!

    RispondiElimina
  2. non mi fa nessuna pena

    RispondiElimina
  3. come potete parlare cosi è una vita che sento questi discorsi ed tutte le giunte comunali che sono passate hanno sbagliato tutte ho quasi si osno fatte inciuciare dai grandi albergatori come si puo considerarsi come altre località rinomatein riviera quando noi abbiamo ancora lungomare chi ci sono più parcheggi che altro a pagamento e gente in prima zona ci sguzza dai soldi che prendono secondo come si può fare una pista ciclebile senza pensare sottoservizi dei stabilimenti e lungomare dove scaricano acque piovane e luride invece di dare permesso hai stabilimenti di chiudersi fino strada su qualsiasi piano regolatore quando fai un quartiere lasci dei metri di libertà ho spazzio x sotto servizi qui da noi c'è stato un fai che dopo ghe penso mi. e parlate di spiaggia mi fate ridere imparate dalle altre spiaggie della riviera adriatica e ligure e del sud, invece di parlare.

    RispondiElimina
  4. Se uno nasce ortolano, secondo, deve fare bene quel mestiere, e, ai marinanti, quel mestiere riesce particolarmente bene.per quanto riguarda il mestiere di operatore turistico, diciamo così, i marinanti dopo 40 e passa annni di esperienza, ancora non riescono a farlo bene. ma io confido nel vechio detto che "a forza di provarci alla fine anche da un sasso si cava un pò di sangue".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se una nasce pescatore deve fare quel mestiere e ai ciosoti quel mestiere riesce particolarmente bene.
      Per quanto riguarda il mestiere di operatore turistico (ci sono anche ciosoti doc) ma soprattutto il "mestiere" di cliente dopo 40 e passa anni di esperienza ancora non riescono a farlo bene.
      Io non confido in niente perchè dai sassi sangue non ne ricavi.

      Elimina
  5. Senza parole...... Pensavo di averle viste tutte!!!!!!! Questa e' troppo

    RispondiElimina
  6. se si sfoga chi ha veramente motivo di sfogarsi, chi e' stato attaccato ingiustamente ed usato come capro espiatorio allora vedrete i botti di ferragosto fuori stagione...peccato che alla stampa piacciano sempre le versioni distorte delle storie. ma prossimamente su questi schermi....

    RispondiElimina